lunedì 21 marzo 2011

Linguine con Crema di Carciofi e Fiammiferi di Prosciutto 


Una ricetta, come sempre, basata su quello che sono riuscita a trovare al mercato e nel frigorifero! ;o) Questa volta è tempo di sbarazzarmi di un po' di carciofi! Visto che da un pezzo non ho pubblicato una ricetta di primi, oggi è tempo di pasta! In questo caso, le linguine. La mia pasta preferita è quella di Gragnano. Poiché non costa poi tanto di più rispetto alle altre, perché non trattarci bene? Per chi se lo può permettere, potete andare a comperare quella artigianale nelle gastronomie, ma anche quella che potete trovare al supermercato è ottima. Un indizio: ha la busta trasparente con la scritta nera.

per 2 persone

150 gr di linguine
25 gr circa di prosciutto crudo (1 fetta di 1 mm)
2 carciofi
1 limone
1 spicchio d'aglio
3 rametti di timo
sale
pepe bianco
olio extra vergine di oliva

Parmigiano-Reggiano

Tagliate il prosciutto a fiammiferi. Rosolate in poco olio per renderlo croccante. Scolate su una carta assorbente e mettete a parte.
Mondate i carciofi: Tagliate la punta e scartate le foglie esterne. Divideteli in due, togliete la "barba" e tagliateli a julienne (fili sottili). Immergeteli subito in una bacinella di acqua fredda e acidulata con il succo limone, per evitare l'ossidazione.
Scaldate un filo di olio in una padella a fuoco basso. Fate insaporire l'olio con uno spicchio d'aglio schiacciato. Toglietelo quando sarà dorato e ponete 2 rametti di timo. L'altro rametto vi servirà più tardi.
Successivamente, aggiungete i carciofi, rosolateli leggermente e versate un filo di acqua, una quantità sufficiente per coprire la verdura. Chiudete con un coperchio e lasciate sobbollire fino a quando i carciofi saranno teneri.
Nel frattempo, cuocetevi la pasta. Di tanto in tanto, controllate la cottura di carciofi. Salate e pepate leggermente alla fine.
Togliete i rametti di timo e riducete 2/3 dei carciofi in una crema con un frullatore ad immersione. Aggiungete un filo di acqua di cottura della pasta per ottenere la densità desiderata. Non dovrebbe essere troppo liquida. Tenete al caldo l'altro terzo dei fili di carciofi.
Scolate la pasta ancora al dente e continuate a cuocerla nella padella dove avete cucinato i carciofi. Aggiungete mezzo mestolo dell'acqua di cottura e versate metà della crema. A fuoco spento aggiungete i carciofi rimasti, un filo di olio e foglie di timo dall'altro rametto rimasto.
Mettete un cucchiaio di crema a specchio al centro del piatto caldo e appoggiatevi un nido di pasta. Decorate con i fiammiferi di prosciutto, qualche scaglia di parmigiano e delle gocce di olio a crudo.

4 commenti:

Laura CheBirba ha detto...

Ciao io sono Laura...
Nel prossimo post in cui raccoglierò link di blog di cucina metterò anche un link a questo :D
Laura http://chebirba.blogspot.com

Mafaldina ha detto...

Ciao! Questa è la seconda ricetta di pasta che leggo oggi con carciofi & agrumi. Devo provare assolutamente!

MMM ha detto...

come le fa la mia nonna!! irresistibili=)
baci e passa trovarci!
MMM
www.modemuffins.blogspot.com

puracucina ha detto...

Laura, benvenuta e grazie, allora! :o))

Mafaldina, con la vostra pasta poi, verrà decisamente più buona!!! :o))

Ragazze MMM, passerò a sbirciare sicuramente! A presto! ;o)