lunedì 7 settembre 2009

Il Ritorno dall'Ensaimada

Sono tornata!!! Come vedete, nessun cambiamento ancora sul blog! ;o) Quel "wi-fi su tutta la struttura", alla fine, valeva solo nella lobby dell'albergo e non funzionava per il Mac! Arrrgghh!!! Ma a 36°C con 2 valigie di 20 kg (colpa mia!), non ci siamo messi a girare e cercare un'altra struttura.

Durante il nostro soggiorno iberico, abbiamo visitato Barcellona e Maiorca. Alla fine, non mi sono proprio abbuffata di churros. Non erano proprio facili da trovare, forse non ero nei posti giusti per mangiarli! :o)

Invece, ho scoperto il dolce che vedete nella foto, la ensaimada. E' una pasta a forma di conchiglia, l'orgoglio dell'isola di Maiorca, con tanto di D.O.P. Come consistenza ricorda la sfoglia della brioche, ma è più soffice ed è sorprendentemente leggera. Se fatta bene, sembra quasi di mangiare le nuvole! Può essere vuota cosparsa di zucchero a velo o farcita di crema pasticciera, noci, frutta fresca o candita e, quella tipica, con "cabello de angel". Quest'ultima è una conserva a base di zucca e potete vedere la ricetta sul blog di Erborina.

In tanto che svuoto la valigia e faccio il bucato, vi lascio guardare questo filmato su come fare la ensaimada a casa.



Per puro caso, abbiamo trovato nella vicinanza dell'albergo, un piccolo pastificio-panificio del quartiere. Carino, raccolto e senza pretese. Così, andavamo lì a fare colazione e abbiamo avuto l'onore di conoscere di persona, Fernando José Prats Pérez, il pasticciere protagonista. E' stato lui stesso a segnalarci il video; "Andate su 'youtube', digitate 'como se hace una ensaimada', cliccate 'cerca' e mi troverete!", così ho fatto. Il video è stato postato da una rivista gastronomica spagnola on-line, "a fuego lento", dove trovate la ricetta trascritta in spagnolo. Per la versione italiana, dovete aspettare fino a quando ho 12 ore a disposizione per fare la lievitazione! ;o)

Dato che non riesco mangiare tutto quello che vorrei (altrimenti esplodo), ho assaggiato la ensaimada solo in altri 2 posti, considerati di fama, a Palma di Maiorca. A mio avviso, tra i tre, quella di "Frama" sta al secondo posto, solo dopo "Ca'n Juan de s'Aigo", considerata la migliore in città dalla rivista "Olive". Mentre al terzo posto metto quella dello storico "Forn des Teatre". Per gli indirizzi di questi ultimi e altre storie su Palma di Maiorca e Barcellona, ci vediamo nei prossimi post!










Pastelería Panadería "Frama"

C/ del Marqués de la Sénia 17
07014 Palma de Mallorca (Baleares)
Tel. +34 971 28 77 92

3 commenti:

comidademama ha detto...

Ben tornata! Ho una cara amica che vive sull'Isola, prima a Palma e poi nell'entroterra. Mi ha fatto assaggiare tutte le squisitezze, tra cui l'Ensaimada. Io sono più per le cose salate, ma anche questa è ottima. Complimenti per la fotografia e buona ripresa di lavoro.

puracucina ha detto...

Grazie, Elena! :o)
Accipicchia! Se avessi saputo, ti avrei chiesto qualche dritte prima di partire.... :o(
Dato che dista solo mezz'ora di volo da Barcellona, noi siamo buttati un po' così, a caso, nel scegliere Maiorca. Senza tante meditazioni e ricerche, quindi.... Scoprirai le mie impressioni sul posto nel prossimo post, ancora in progress.

Toni ha detto...

Ciao, sono un'amica di tuo marito, abbiamo fatto insieme Universitá e master..e vivo a Mallorca da 7 anni ;)l'ho giá detto a lui che dovevate farmi un fischio..anche perché io vivo di fronte alla pasticceria di Marqués de la Zenia..vabbé, sará per la prossima volta. vi porteró a mangiare davvero mallorquino e a vedere il Paradiso, altro che Santa Ponça!
un saluto
Antonia